Le bufale su Facebook

[1484694000]

E' facile venire ingannati...

I social network, è risaputo, sono un canale di condivisione di contenuti di ogni tipo. Per questo motivo, con il tempo, si è alzata di molto la probabilità di venir investiti da bufale e false notizie. Il dibattito sulla questione si è intensificato molto durante le elezioni americane: in molti, infatti, credono che queste siano state pilotate dalla svariate false notizie che circolavano su Facebook.

In attesa delle contromisure promesse dal colosso, annunciate dallo stesso Zuckerberg, si sono intensificati i consigli su come riconoscere a vista una bufala. Basta seguire poche semplici regole per non condividere "baggianate": controllare sempre le fonti e diffidare delle estensioni strane; scavare nelle info degli autori e nelle sezioni "chi siamo" dei siti; controllare sempre la data dei contenuti e leggere tutto l'articolo prima di condividere. Basta davvero poco per evitare figuracce: chi scrive bufale sa come scriverle e come invogliare gli utenti a condividerle d'impulso, per esempio avvalendosi di titoli che fanno leva sulla rabbia o sull'indignazione piuttosto che sul buon cuore dell'utente.

Un'indiscrezione del Financial Times, confermata poi da Facebook, affermerebbe che i filtri anti-bufala del colosso sono pronti: la Germania, in occasione delle elezioni federali, sarà la prima a testarli in Europa. Funzioneranno più o meno in questo modo: l'utente avrà la possibilità di segnalare facilmente le notizie false o sospette. La segnalazione passerà poi ad un team di esperti (non andiamo nello specifico) che si occuperà di controllare la veridicità della notizia, marchiandola come falsa e spiegandone il motivo.
Postare contenuti su Facebook è facile, forse troppo facile, ma per non cadere in questi tranelli basta davvero poco: leggere e usare la testa.

[Fonte]
La Repubblica

[News trovata da Pointersoft, gli specialisti nella realizzazione siti web a Verona]
[Perle di Saggezza offerte da Pointersoft, gli specialisti nella realizzazione siti web Verona]
E' ovvio che non va...! Devi scrivere: ($var==true) e non ($var!=false) ...............